Rocca  

 

Come arrivarci:

 

 Dal porticciolo di Parè prendere la strada costiera in direzione di Lecco dopo aver percorso Km. 0.5 siete arrivati. Da Onno Km. 7.2.. Coordinate: N 45° 51' 28.7'' E 9° 22' 18.9'' È conosciuta per i reperti bellici (vedere e non toccare) che si trovano con gran facilità, dai proiettili di vario calibro e dimensioni, a bombe di ogni genere senza contare i resti di numerosi cannoni. L'entra in acqua è resa precaria per le grosse pietre poste sulla riva. L'inizio del "posto buono" è indicato da una macchia rossa disposta sul muro sottostante la strada in direzione di Lecco, dopo una pinneggiata di circa 100 - 150 mt. Scendendo alla base della parete a 50 - 55 mt. prestando attenzione, si incontrano due piccole torrette di carro armato probabilmente italiani che spuntano dal fango, il resto dei blindati è quasi sicuramente interrato. Tempo fa era visibile una sagola che portava a un cannone a -63 - 65 mt. Più al largo su di un fondale di 75 mt. è stato visto un grosso cannone ancora munito di ruote, così hanno raccontato dei sommozzatori. Nella zona sono visibili carcasse d'auto e moto, di nessun interesse. A profondità maggiore 60 - 65 mt. attorno a delle casse metalliche - o quel che ne rimane - per il probabile trasporto di munizioni, si possono "pescare" con molta fortuna armi in buone condizioni, operazione estremamente rischiosa per la visibilità nulla, provocata dal fango che inevitabilmente si alzerà al nostro passaggio. Al ritorno mantenendo una quota di 15 - 20 mt. un buon numero di munizioni si vedono sui corti pianori di roccia.